The strange (and philosophical) adventure of an organist/ La strana (e filosofica) avventura di un organista (eng – ita) – M° Aurelio Porfiri

FogI want to refer here to an episode which happened to me many, many years ago. I was still very young, enjoying my youth and my beautiful city of Rome. At that time I was asked to play for a ceremony in a beautiful church in the centre of Rome – all churches in the centre of my city are indeed beautiful. I was organist in this church and because there was a service involving an embassy of a Latin American country with the presence of high ranking people, – the clergy of the church required my services.

On the day of the service I went to the church anticipating to receive the scores to be able to have a look at the music beforehand. But – surprise! – no scores were available. And the songs were all Spanish songs which I had no idea of. So, politely, I asked how I could be of help without having the scores to accompany the singing. The people in charge, also politely, answered me by saying that I could just to try to follow. So, I had to follow songs that I had never heard of by guessing how the melody might go from one bar to the next. Isn’t life also similar to this? We think that we know what will come next, but indeed at the end what we have to do is just follow whatever comes, even if it is not expected. And when the unexpected is hugely surprising the dissonance between life (the melody) and our adaptation (the chord) becomes very, very strong. God laughs when we make plans, as the popular saying goes. And this was a lesson I learnt also on that very day, when I had to try to understand where the direction of a melody I could barely hear (I was playing in the cantoria, the singers were down) would go.

At the end of the service they were happy. I was surprised and I am sure all of you, my dear readers, can understand why.


Voglio raccontare un episodio che mi é successo molti, molti anni fa. Io ero ancora molto giovane, godendo della mia gioventù e della mia bella città, Roma. A quell tempo fui chiesto di suonare per una cerimonia in una bella chiesa del centro di Roma – tutte le chiese nel centro della mia città sono in effetti belle. Io ero organista in questa chiesa e perché c’era una cerimonia che coinvolgeva un’ambasciata di un paese latino Americano – che voleva dire la presenza di persone di riguardo, così il clero della richiese la mia opera.

Il giorno della cerimonia andai nella chiesa pensando di ricevere gli spartiti per poter dare un’occhiata alla musica da suonare in anticipo. Ma – sorpresa! – non c’erano spartiti disponibili. E i canti erano tutti in spagnolo e io non avevo idea di come suonassero. Così gentilmente, chiesi come potevo svolgere il mio servizio non essendo in grado di seguire uno spartito per accompagnare coloro che dovevano cantare. Le persone responsabili, anche con gentilezza, mi risposero che dovevo provare a seguirli. Così ho dovuto seguire canti di cui sapevo nulla, indovinando come la melodia si sarebbe sviluppata da una battuta all’altra. Non é la vita simile a questa storia? Noi pensiamo di poter sapere cosa verrà, ma alla fine infatti quello che facciamo é giusto seguire quello che capita, anche se non previsto. E quando quello che non é previsto ci sorprende molto la dissonanza fra la vita (la melodia) e il nostro adattamento (l’accordo) diviene molto, molto forte. Dio si diverte quando facciamo progetti, come dice il detto popolare. E questa é stata una lezione che ho imparato proprio in quell giorno, quando ho dovuto capire dove una melodia che potevo sentire a malapena (io suonavo sulla cantoria, loro erano giù) sarebbe andata.

Alla fine della cerimonia loro erano felici, io ero sorpreso e sono sicuro che tutti voi, miei cari lettori, potete capire il perché.

2 pensieri su “The strange (and philosophical) adventure of an organist/ La strana (e filosofica) avventura di un organista (eng – ita) – M° Aurelio Porfiri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...