L’arte delle storie: l’arte cristiana / The Art of Stories: Christian Art (ita-eng) – Prof. Rodolfo Papa

Cristopantocratore1artL’iperrealismo, che rimane imbrigliato nei particolari della realtà rappresentata, esaltando la dimensione sensuale dell’oggetto di consumo, non é in grado di esprimere il cristianesimo; il surrealismo, che muovendosi tra il gioco e il sogno, demolisce ogni aspetto razionale della realtà, si dimostra anch’essa incapace di di rappresentare la realtà creata e redenta dal Signore. Neanche tra le spire ideologiche di un realismo storico, sociale o tecnologista, sembra possibile veder fiorire l’espressione delle verità del cristianesimo. Ancor meno il realismo abbagliato dalla luce artificiale del futurismo può parlare de empo ed eternità.

Il cristianesimo rivela che la realtà é opera della Provvidenza di Dio, che la Grazia perfeziona la natura, il Verbo divino se fa carne umana, l’infinito si esprime nel finito; questo implica per l’arte cristiana l’umiltà di saper percorrere la via del giusto mezzo, del porre al centro la verità. Come in filosofia la via del realismo moderato appare la più sicura ed adeguata, così anche nella pittura, il realismo figurativo non può che evitare gli eccessi del materialismo e dello spiritualismo, dell’iperrealismo e del simbolismo. Il realismo nell’arte cristiana deve nutrirsi delle parole dei Vangeli, nella loro dimensione che è, insieme, storica, simbolica, allegorica, morale e narrativa.

E’ importante mettere in evidenza la dimensione “narrativa” dell’arte figurativa cristiana. Le storie sacre hanno la potenza di parlare all’uomo e le arti hanno ripreso proprio da esse la capacità narrativa. La narrazione, che è il primo modo di evangelizzare, si é trasformata nel cuore dell’arte cristiana. L’arte cristiana, infatti, ha saputo prendere non solo dal volto di Cristo, ma anche dalle sue parole, dalla sua stessa locuzione narrativa, i modelli cui ispirarsi per costruire, attraverso la bellezza, un linguaggio visivo. In esso ha saputo poi inventare e sviluppare strumenti adeguati per poter essere “conforme” al suo primo “modello”.


Hyperrealism, bridled in the particulars of the represented reality, exalting the sensual dimension as a consumer good, cannot express Christianity; surrealism, moving between games and dreams, destroys every rational aspect of reality, so it also cannot represent the reality created and saved by the Lord. It is not possible to see the expression of Christianity’s truth blooming even among the ideologic coils of historical, social and, technologist realism. Realism, blinded by the artificial light of futurism, can speak even less about time and eternity.

Christianity reveals that reality is created by God’s Providence, that Grace refines nature, that the Divine Word becomes human flesh, that the infinite expresses itself in the finite; this implies the humility to know how to walk through the way of the right means for Christian Art, to put truth at the centre. As in philosophy, the way of the moderate realism seems to be the most sure and appropriate, so also in painting, figurative realism also has to avoid the excesses of the materialism and spiritualism, of hyperrealism, and symbolism. The realism in Christian Art must feed itself with the Gospel’s words, in their dimension which is, together, historical, symbolic, allegorical, moral and narrative.

It is important to show the “narrative” dimension of Christian figurative art. The sacred histories have the power to speak to the man and arts recalled precisely from them the narrative capability. The narration, which is the first way to evangelize, has transformed in the heart of Christian Art. In fact Christian Art knew how to take not only from the face of Christ, but also from His words and, from His narrative expression, the models, by which to be inspired to build, through beauty, a visual language. Then it learned how to invent and develop in it appropriate instruments to be “in compliance” with its first “model”.

(Translation by Marina Madeddu)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...